Appassionata di racconti erotici cerca scopamico

0
25

Ho 24 anni e da quando ne ho 16 passo i miei pomeriggi a divorare pagine e pagine di racconti erotici.
racconti-erotici-ragazzaMi chiudo nella mia camera e lascio che le parole diventino fantasie, per qualche ora la mia mente si allontana dalla mia sfera reale e si avventura in un sesso che io non ho mai conosciuto.
Non sto dicendo di essere vergine, molti ragazzi si sono dilettati con le mie parti intime ma di aver vissuto un sesso mediocre, quello sì.
I personaggi dei miei racconti erotici sono sensuali, trasgressivi, sanno sempre cosa dire e cosa fare. Come posso incontrare una persona così nella vita reale?
Leggo talmente tanti racconti da aver metabolizzato quanto letto e il risultato è che sono ogni giorno più eccitata che mai.
Mi vedo vestita di latex mentre un dominatore mi incatena le mani e mi fa assaporare la sua verga.
Mi vedo vestita con un tailleur di pelle e tacchi alti, brandendo un frusta in mano e punendo il mio sottomesso fino a soddisfare la mia brama di piacere.
Mi vedo vestita da studentessa, adescata da un professore maiale che mi ricatta sessualmente in cambio della sufficienza.
Troppo poco? E se continuassi e ammettessi di aver pensato a sesso di gruppo, con altre donne, sesso in pubblico?
Quando la normalità si tinge di anormalità? Quando il sesso smette di essere piacevole e comincia ad essere immorale?
Non voglio tracciare una linea di confine tra ciò che sono e ciò che dovrei essere.
Non voglio vivere una patetica vita fatta di repressione.
Non voglio una storia d’amore che mi lasci frasi romantiche e sesso al sapor di vaniglia, sono troppo occupata e disinteressata alla cosa per poter anche solo concepirla.

Cosa voglio? Il piacere, tutto quello che c’è.

Ho diviso tutti i racconti erotici in base all’argomento: sesso spinto, orgia, scambi di coppia, fetish, BDSM. Tutto si rintana nei solchi del mio cervello, mette le radici, sbatte contro le pareti del cranio fino a quando solo la masturbazione riesce a tacere le mie voglie, almeno temporaneamente.
Un fidanzato non potrebbe concepire la mia mente sconcia, troppo focalizzato sulla ricerca della fidanzata perfetta tutta casa e chiesa.
Se solo confidassi il desiderio di fare sesso con lui e un suo amico o in pubblico mentre un guardone ci scruta e si masturba, sarei tacciata a vita come una poco di buono.
Mi serve una mente perversa come e quanto me, con cui condividere relazioni scabrose e segrete.
Ed è sulla base di questo ragionamento che sono arrivata ad una conclusione: non mi serve un fidanzato ma uno scopamico.
Uno scopamico è un amico affascinante, con cui ti trovi bene e con puoi liberamente fare sesso senza temere il suo giudizio. Poco importa se non sei al top della forma, l’importante è viversi e annusarsi come animali, saziandosi della reciproca voglia.
Il mio scopamico ideale è un ragazzo attraente perché devo aver voglia di farlo appena lo vedo.
È un ragazzo che sa mantenere privata la sua vita senza vantarsi con gli amici raccontando loro ogni minimo dettaglio.
È un ragazzo che sa come far godere una donna e non necessita di una mappa delle zone erogene per capire dove, come e quanto stimolare.
È un ragazzo che vuole sperimentare con me, per me e sopratutto senza di me. Perché una mente perversa non si piega al volere altrui ma osa anche da sola, per conoscere il suo corpo tendendo al limite il suo orgasmo.
Non so come lo troverò, forse comincerò a guardarmi in giro alla ricerca di una mente affine, metterò qualche annuncio online e mi divertirò a veder scorrere decine di profili di aspiranti scopamici davanti ai miei occhi.
Ma io lo troverò e collezionerò orgasmi da infarti con cui sfinire il mio corpo e riempire la mia anima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here